L’Intervista a Fabio Carta

Oggi vi propongo l’intervista allo scrittore Alessandro Margheriti

1. Ciao Fabio ti chiedo di presentarti ai miei lettori

Mi chiamo Fabio CARTA, sono un semplice e noioso impiegato ormai più vicino ai 50 che ai 40 anni, laureato in Scienze politiche e appassionato di fantascienza in ogni suo aspetto, da quello classico e letterario a quello più variegato e ampio che dai film arriva ai videogiochi, passando per comics e anime.

2– Quando è iniziata la tua passione per la scrittura?

Ho inventato storie e storielle da sempre, prima disegnando fumetti e poi scrivendo piccoli racconti. Ma solo a ridosso dei 40 anni ho deciso di mettermi realmente in gioco. Probabilmente ho trovato il coraggio grazie a una bella crisi esistenziale di mezza età, vai a sapere…

3- Parlaci del tuo romanzo/dei tuoi romanzi

Mi piace concentrarmi molto sull’ambientazione, quella che una volta si chiamava background, poi lore e ora world-building, mi pare (scusate ma sono un povero boomer). Beh, diciamo anche troppo concentrato, secondo alcuni. Una volta fatto il mondo, come un demiurgo aspetto e ammiro, e la trama viene poi da sé, sgorga quasi dai vincoli di razionalismo e coerenza dettati dai personaggi stessi e dalla “realtà” che ho inventato. E la cosa devo dire mi diverte e appassiona, così. Senza scaletta se non in abbozzo, con un canovaccio dove ci sono praticamente più buchi che tessuto. Probabilmente questa del mondo che produce la storia è una tara che mi porto appresso da quando giocavo di ruolo, dove ogni volta la storia pianificata veniva stravolta dai giocatori: sempre, lo giuro, a ogni sessione. Una tortura spassosa e al contempo stimolante.

4- Come hai avuto l’ispirazione del tuo romanzo/dei tuoi romanzi?

Come ho detto altre volte, potrei star qui a inventare drammi interiori e mistiche ispirazioni, lampi di genio o altro. La verità? Rimasticazioni di materiale commerciale, la cui approssimazione ho voluto rielaborare, quasi digerire, assimilare e ricreare, se non per migliorarne la fattura (per carità non sono così presuntuoso) almeno per farlo “così come avrei voluto fare io”. Un commerciale rivisto, reso imprevedibile, che non consola i patiti ma alla fine li disorienta mentre leggono cose di cui pensavano di sapere tutto. Le mie fonti preferite? Serie, film, videogames. Sono un nerd d’acciaio, io.

5- Cos’hai provato la prima volta che hai avuto un tuo romanzo fra le mani?

Una grande emozione, una sensazione struggente e commovente, orgoglio e incredulità, una illuminazione vasta ed enorme quasi quanto la delusione che sopraggiunhe quando, dopo, ti accorgi che non cambia nulla. Ma proprio nulla.

6- Raccontaci del tuo stile di scrittura e quale genere letterario preferisci per il tuo romanzo/i tuoi romanzi.

Ah, il mio stile: croce e diletto. Aulico, formale, vetusto, quasi; per alcuni decisamente inadeguato a descrivere la modernità, figuriamoci il futuro. In Arma Infero, il mio primo romanzo, ho dovuto adottare quel registro in quanto è il diario in prima persona di un maniscalco medievale-futuristico. Cercavo appositamente parole desuete e non mettevo né turpiloquio né barbarismi, nel limite del possibile. Dopo però pensavo avrei cambiato il mio stile, ma così non è stato, almeno non del tutto. Forse una reazione inconscia alla banalizzazione del linguaggio della letteratura commerciale e non, che spesso sacrifica lo spettro linguistico alla fruizione e/o comunicabilità, ovvero vendibilità, delle opere da mettere in commercio. Per fortuna profitti e vendite non sono un mio cruccio. Quello che scrivo non mi farà ricco. E va bene così.

7- Chi è il tuo scrittore preferito? Perché?

Non ne ho. O meglio, ne posso avere al momento, ma magari tra qualche mese cambierò idea. Nessun inamovibile padre nobile o granitica musa da invocare a ogni inizio opera. Al momento? Curzio Malaparte, misconosciuto cronista della 2a guerra mondiale, in bilico tra granguignolesco, onirico e storico. Una prosa martellante che è poesia truculenta. Fantastico… per il momento.

8- Hai altre passioni?

I videogiochi, l’ho già detto. Morirò tenendo stretto al petto il joypad della mia PS15, già lo so.

9- Puoi svelarci i tuoi progetti letterari futuri?

Certamente, anche perché sono ancora abbastanza fumosi. Ho in mente un nuovo romanzo, non una saga, ma un asciutto romanzo post-moderno, onirico, quasi un metaromanzo. Incredibilmente complicato da capire, immaginate da scrivere! Poi ci saranno sempre robot che combattono, è ovvio. Insieme al mio stile pretenzioso il mecha-story costituisce la mia firma d’autore. Ah, ovviamente sarà un romanzo sci-fi.

10- Vuoi aggiungere qualcosa?

Assolutamente, ho già detto troppo di me. Niente altro, quindi, se non dei sentiti ringraziamenti a voi e ai vostri lettori per il tempo che mi avete voluto dedicare. Grazie.

Color Zone di Ellie J. Moore

Titolo: Color Zone

Autrice: Ellie J. Moore

Data cover reveal: 21 gennaio 2022

Data uscita: 28 gennaio 2022

Genere: erotic romance

Pagine: 225

Prezzo e-book: 1,99

Prezzo cartaceo: 9,99

Sarà disponibile su Amazon in formato e-book, cartaceo e su Kindle Unlimited.

Eloise non avrebbe mai pensato che il negozio in cui lavora, e in cui ha passato anni della sua vita, avrebbe chiuso nel giro di un mese. Quando il suo titolare le dà la fatidica notizia, la ragazza la percepisce come una doccia gelata. Deve trovare un impiego il prima possibile, così da riuscire a mantenersi. Ed è così che, nel pub in cui lavora la sua migliore amica, si imbatte in un volantino. Un artista sconosciuto cerca una modella da ritrarre e il compenso, che lascia Eloise frastornata, è dannatamente buono. Così buono che lei quella possibilità non se la lascia scappare. E se, una volta che si troverà di fronte David, il lavoro venisse messo da parte e l’attrazione prendesse il sopravvento?

Tristan, in arte David Doyle, sta cercando di ricomporre i pezzi della sua vita nel momento in cui incontra Eloise. Lei è tutto ciò che cerca in una modella: imperfetta, femminile e sensuale. Deciso a portare a termine un grande progetto personale, Tristan assume la ragazza e inizia a lavorare con lei. Il problema, però, è che non riesce a rimanere impassibile di fronte a una donna che lui considera una dea. Con un passato che ancora lo tormenta, fantasmi che non se ne vanno, una mostra d’arte da portare a termine e il richiamo del corpo suadente di Eloise che lo spinge a cedere alla passione, Tristan si ritroverà presto in bilico tra verità, menzogna e parole non dette.

ESTRATTO

Callum si volta nella mia direzione. «David, ti dispiacerebbe chiudere le luci? Vorrei fare qualche scatto al buio, solo con quelle che arrivano dall’esterno.»

«Nessun problema.» Anzi… grazie, Callum.

E nel momento in cui i fari si spengono e la penombra invade la stanza, il corpo di Eloise si accende, i colori vibrano e la fluorescenza crea un gioco meraviglioso sulla sua pelle.

«Cavolo…» sussurra Callum. «Ci sai fare.»

Cammino fino a trovarmi al suo fianco, accendendo la seconda sigaretta nel giro di pochi minuti. «Non è la prima volta che me lo dicono.»

Guardiamo entrambi Eloise che allunga i muscoli e distende il collo, probabilmente per qualche fastidio dovuto alle posizioni scomode.

«È molto bella», mormora, gli occhi fissi sulle sue curve. «Alla mostra impazziranno tutti e vorranno sapere il suo nome, lo sai, vero? Già vedo i titoli dei giornali: “Chi sarà mai la donna che posa per David Doyle?”. Sarà una caccia all’uomo.»

Butto fuori dalle labbra una nuvola di fumo. «Nessuno saprà chi è.»

«Questo lo so», dice e immagino stia ricordando la clausola di riservatezza del contratto, nel quale, prima di farglielo firmare, ho aggiunto anche il nome della mia modella. Devo salvaguardarla e questo è il minimo che posso fare per lei. «Comunque sia, credo che tu sia riuscito a esaltare ogni suo aspetto. È stupenda.»

Non è solo stupenda.

È una fottutissima dea.

BIOGRAFIA

Ellie J. Moore nasce in Italia il primo giorno del 1992 e oggi deve ancora capacitarsi del fatto di aver compiuto trent’anni.

Ama le fragole, le storie d’amore piccanti e tutto ciò che riguarda l’arte ‒ ma non chiedetele di disegnare qualcosa, perché è una frana.

Passa le sue giornate a guardare fuori dalla finestra del suo piccolo ufficio, dialogando con i personaggi che affollano la sua testa ‒ sì, è un po’ pazza, ma è fatta così.

Color Zone è il suo primo romance erotico. 

Un Anno In Giardino di Petra Bartikovà (IdeeAli)

In questo libro scoprirai come cambia la natura nel tuo giardino con il passare delle quattro stagioni: primavera, estate, autunno e inverno. Che cosa cresce o fiorisce? Quando? Come si comportano gli animali? Che cosa fanno i lombrichi nella terra? Come nasce una rana, e perché in primavera i millepiedi si muovono veloci sulle foglie? Potrai osservare l’interno di un albero e sbirciare sottoterra, in profondità. Scoprirai com’è fatta la casa di una talpa e dove fanno il nido i calabroni. Imparerai a riconoscere i fiori del tuo giardino e scoprirai come le libellule trascorrono l’inverno nello stagno. Infine, potrai creare la tua casetta per le coccinelle e una mangiatoia per gli uccelli: trovi le istruzioni all’interno del libro. Età di lettura: da 5 anni.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Un Anno In Giardino” di Petra Bartikovà. Una storia carina e molto colorata.

In questo libro scoprirai come cambia la natura nel tuo giardino con il passare delle quattro stagioni: primavera, estate, autunno e inverno. Potrai osservare l’interno di un albero e sbirciare sottoterra, in profondità. Scoprirai com’è fatta la casa di una talpa e dove fanno il nido i calabroni. Imparerai a riconoscere i fiori del tuo giardino e scoprirai come le libellule trascorrono l’inverno nello stagno. Infine, potrai creare la tua casetta per le coccinelle e una mangiatoia per gli uccelli: trovi le istruzioni all’interno del libro.

Una storia che insegna ai bambini le basi del cambiamento climatico, stagionale e ambientale. Il libro è molto colorato, le illustrazioni ben definite e attrattive, il tutto arricchito da finestrelle apri/chiudi.

Consigliato!

STELLE ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️


Dettagli prodotto Cartaceo: 11.87 euro

  • Editore ‏ : ‎ IdeeAli; Illustrated edizione (18 maggio 2017)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina rigida ‏ : ‎ 18 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8860237645
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8860237644
  • Peso articolo ‏ : ‎ 280 g
  • Dimensioni ‏ : ‎ 20 x 20 x 20 cm

Il Bassotto Filiberto di Rossella Pagliero (Dragonfly)

Filiberto, il cane bassotto, è un cagnolino vivace e curioso. Insieme alla padroncina e ai suoi amichetti ti accompagneranno
in tantissime avventure, dal piccolo giardino di casa, fino alle
stelle nello spazio.

Angelo di ghiaccio di S.P. Hopeful (O.D.E. Edizioni)

Titolo: Angelo di ghiaccio

Autore: S.P. Hopeful

Editore: O.D.E. Edizioni

Genere: sport romance, new adult

Pov: alterni

Prezzo ebook: € 2.99

Prezzo cartaceo: € 14.99

Data pubblicazione: 26 gennaio

Pagine: 250

Serie: no

Autoconclusivo: sì

Mya Allen, l’Angelo di Ghiaccio. È così che è sempre stata soprannominata fin da bambina per il suo modo aggraziato e leggiadro di scivolare sulla pista ghiacciata. Ma il destino beffardo spezza quelle ali, togliendo all’angelo la sua forza e la sua gioia.
Poi una nuova vita e un incontro.
Quelle ali forse non si erano davvero spezzate. Forse, avevano solo bisogno di trovare un altro angelo per tornare a volare.

Estratto: «Vuoi giocare con il fuoco, principessa?»

Rido di gusto. Mi avvicino di più al suo viso e lo sfido: «Io sono acqua per il fuoco, tienilo a mente.»

Subito la voce di mia cugina, cerca di placare gli animi, mentre il fidanzato ride a crepapelle.

«Stop, stop… non siamo partiti per niente con il piede giusto. Evan, cerca di fare meno il maschio alfa, tu, Mya, tieni a freno la lingua, te l’ho detto milioni di volte che prima o poi ti caccerà nei guai. E tu, Will, smettila di ridere.»

William, le accarezza il viso e le risponde.

«Tesoro, qui ne vedremo delle belle, non ho mai assistito a una scena così: finalmente qualcuna che gli tiene testa e non cade ai suoi piedi… Penso che da quando lo conosco non abbia mai avuto un due di picche»

Guardo mia cugina e la vedo sospirare.

«Potreste presentarvi come due persone civili? Mya, lui è Evan il migliore amico di Will, nonché anche mio amico; Evan, lei è Mya la cugina di cui ti parlavo. Forza, stringetevi la mano!»

Sbuffo alle parole di Julia e, controvoglia, tendo la mano al ragazzo che ho davanti. Ma quando Evan sta per stringere la mia, d’istinto la tiro via e una domanda mi sorge spontanea:

«Ti sei lavato le mani, vero?»

In coro William e Julia mi riprendono.

«Mya!»

«Cosa c’è?»

Non so cosa accade, ma tutti e quattro scoppiamo a ridere.

Guardo nuovamente Evan e questa volta gli porgo la mano. Sicuramente non è il ragazzo che frequenterei normalmente, ma se è amico di Julia, cercherò di stringere un minimo di rapporto con lui, d’altronde non ho nulla da perdere.

Biografia: S.P. Hopeful, pseudonimo di Simona Pilato, classe 1982, nasce e cresce a Ischia, dove tuttora risiede. Il nom de plume scelto ha un fortissimo significato per l’autrice: in esso, infatti, sono contenute le sue reali iniziali, mentre il cognome lascia trasparire la parte più ottimista di Simona. Sposata e mamma di un bimbo e una bimba è innanzitutto una divoratrice incallita di romanzi. Legge di tutto – o quasi – ma la sua vera passione sono i romance, grazie ai quali il suo lato più romantico può prendere il sopravvento. Dopo aver ricevuto un duro colpo lavorativo, ha deciso di mettersi alla prova, perché la vita può riservare sempre nuove opportunità. Infatti, dopo tante pagine sfogliate, e l’incoraggiamento da parte delle persone a lei più care, la necessità di scrivere si è fatta impellente. Nel 2019 nasce così il suo romanzo d’esordio in self publishing.

Come le nuvole quando c’è il vento di Valentina Chisci (Leucotea)

Come le nuvole quando c’è il vento

14,00 €

Lidia ha ventitré anni, è una ragazza borderline, in lotta costante con se stessa nella spasmodica ricerca della tanto agognata “normalità”; spettatrice di un mondo che non sembra comprenderla, è vittima di sbalzi d’umore e disagi che spesso la scaraventano in situazioni al limite del rischio. Divisa tra il desiderio di essere come tutti gli altri e l’attrazione per tutto ciò che è atipico, lotta per trovare il suo modo di stare nel mondo, non accettando più di sentirsi “un uno di carne e paura”.

Disturbi psicologici, diversità, perdita, sentimenti e droga: questi sono solo alcuni dei grandi temi toccati in questo romanzo, narrato in prima persona dal libero flusso di coscienza della protagonista.

ACQUISTABILE: https://www.leucotea.it/store/product/come-le-nuvole-quando-c%C3%A8-il-vento

Snowflake, Lascia che tutto accada di Josy F. Roas (Blueberry Edizioni)

Titolo: Snowflake, Lascia che tutto accada

Autrice: Josy F. Roas

Genere: Romance Contemporaneo

Uscita: 26 Gennaio 2022

Prezzo: prevendita a 0,99 poi 2,99 euro

Casa Editrice: Blueberry Edizioni

Pagine: 300 circa

Erin Fletcher ha vent’anni, lavora come barista a Woodville, Alabama, e condivide un piccolo appartamento col suo migliore amico Jerry. Ha un dono speciale, un talento nel canto innato che si manifesta solo quando il locale è ormai semi-vuoto, e che rischia di essere sprecato. Già, perché soffre ogni volta che prende in mano un microfono, i ricordi di sua madre che ha preferito la carriera a sua figlia, riaffiorano, inesorabili, alla mente.

James Baker, venticinque anni, è un pilota della NASCAR e dopo la perdita del suo grande amore si è chiuso in se stesso. Non riuscendo a reagire, ha preferito concentrarsi sul lavoro trascurando tutto il resto.

I due, sebbene molto diversi, hanno un “freddo” dentro che li accomuna. E proprio una bufera di neve, che impedisce al ragazzo di proseguire il suo viaggio, li farà incontrare e travolgere da una passione irrefrenabile.

Ma così come in una gara automobilistica, la strada per arrivare al traguardo del vero amore è irta di ostacoli. Riuscirà James ad abbattere quel muro costruito intorno al suo cuore e a lasciarsi guidare, di nuovo, dai sentimenti?

Ed Erin, così dolce e testarda, riuscirà a far pace col suo passato tormentato?

Forte del più piccolo coraggio di Stefano Trinci (Leucotea)

Forte del più piccolo coraggio

16,00 €

Diego e Marco vivono a Roma e sono amici d’infanzia. In una delle tante sere trascorse al pub conoscono Luca: ne nasce un trio che si cementa rapidamente, a dispetto di differenze caratteriali molto marcate. Così, per l’estate, organizzano un viaggio: nelle intenzioni una vacanza libera e sfrenata, che nei fatti, però, sconvolge ferocemente le loro vite di quasi trentenni. Luca, vittima di un incidente, è ora incosciente su un letto d’ospedale. Il rapporto degli altri due, prima indissolubile, è relegato a sporadici e freddi contatti di circostanza. Poi, una notte, il cellulare di Diego è bombardato da chiamate e messaggi: arriva una notizia insperata. Sui ragazzi si abbatte un secondo ciclone, con forza pari ma inversamente proporzionale a quello che ha sconvolto le loro esistenze. Per accettare una verità assurda servirà trovare in sé risorse inedite. Servirà trarre forza anche dal più piccolo coraggio.

ACQUISTABILE: https://www.leucotea.it/store/product/forte-del-pi%C3%B9-piccolo-coraggio