Il Codice di Newton di Rebecca Stott (Piemme)

“Il thriller intellettuale, che gronda sangue ed erudizione, è stato inventato da Poe, perfezionato da Borges e Umberto Eco, e alla fine ha raggiunto l’apoteosi con Dan Brown. Il Codice di Newton inizia in modo convenzionale, con un cadavere, un indizio e una detective improvvisata, ma ha un’originalità e una suspense che si trovano raramente nei libri di questo genere”.
The New York Times Book Review “Per architettare questo thriller sull’alchimia del XVII secolo, Rebecca Stott ha sminuzzato due parti di ricerche storiche fino a ottenere una polvere sottile, ha innaffiato il tutto con un po’ di sangue, ha aggiunto un pizzico di occulto e ha riscaldato a fuoco vivo. Il risultato è questo romanzo, una miscela ipnotica di speculazioni, intrighi e mistero. “The Washington Post“Magnifico. Dopo aver letto, vi augurerete che Rebecca Stitt abbia molte altre storie di raccontare. “Publishers Weekly starred review“Un’affascinante descrizione di Cambridge nel 1660, uno sguardo sul genio ossessivo di Newton e un gruppo di morti irrisolute… Non avrete neppure il tempo di riflettere sulla metafisica della Stott, perché sarete troppo ansiosi di risolvere i delitti.”Los Angeles Times

A Cambridge, in una fredda mattina di pioggia, un corpo viene ritrovato nel fiume limaccioso che scorre intorno all’università. Galleggia tra i giunchi avvolto in un cappotto rosso; stretto in mano, un antico prisma di vetro.
Si tratta di Elizabeth Vogelsang, storica inglese ossessionata dal XVIII secolo e dall’alchimia, che stava scrivendo una biografia su Newton e sui possibili legami con le reti alchimistiche dell’epoca. Negli anni in cui il giovane Isaac iniziava a frequentare il Trinity College, a Cambridge si erano verificate una serie di morti misteriose, sulle quali Elizabeth stava indagando. Ora però il suo libro, L’alchimista, resta incompiuto, le sue scoperte sepolte sotto la polvere e i mille oggetti stravaganti – antichi manoscritti, testi di animali e conchiglie- che affollano gli scaffali del suo Studio.
Quando Lydia Brooke, giovane amica di Elizabeth, acconsente a terminare l’opera in qualità di ghost-writer, strani episodi iniziano a tormentarla. Improvvisi lampi di luce che danzano sui muri, documenti che spariscono e ricompaiono altrove e la sagoma di una figura umana che la segue di continuo e poi fugge via, avvolta in una pesante cappa. Rossa come le toghe che indossavano i professori emeriti nei Seicento.
Intanto a Cambridge è colpita da una serie di episodi di violenza sempre più efferati. E quando la catena degli eventi precipita trasformandosi in una scia di sangue, Lydia si renderà conto che tra le morti di oggi e quelle di quattro secoli prima esiste uno stretto legame, e che alcuni fantasmi non possono essere messi a tacere.

www.edizpiemme.it

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro: “Il Codine di Newton” di Rebecca Stott. Un romanzo definito dalla critica come straordinario, purtroppo io non l’ho apprezzato così tanto.

A Cambridge, in una fredda mattina di pioggia, un corpo viene ritrovato nel fiume limaccioso che scorre intorno all’università. Galleggia tra i giunchi avvolto in un cappotto rosso; stretto in mano, un antico prisma di vetro.
Si tratta di Elizabeth Vogelsang, storica inglese ossessionata dal XVIII secolo e dall’alchimia, che stava scrivendo una biografia su Newton e sui possibili legami con le reti alchimistiche dell’epoca.

Ho trovato questo romanzo piuttosto mediocre e poco credibile. Un thriller sì carino, ma nulla di più.
L’unica parte che mi è piaciuta è stata quella storica; scritta in maniera accurata ed interessante.

Ho trovato il libro lento e ripetitivo. Non mi ha colpito neppure la storia d’amore, poco romantica ed intrigante.

STELLE ⭐️ ⭐️
.

Rebecca Stott 

(Immagine presa QUI)
È nata nel 1964 e vive a Cambridge con i suoi tre figli. Oltre a insegnare Storia della scienza all’Anglia Ruskin University, svolge attività di ricerca per la British Academy e scrive testi per la BBC Radio 4 e aricoli per varie testate giornalistiche. Prima di dedicarsi a questo romanzo, ha pubblicato vari saggi, tra cui uno su Darwin, combinando la sua passione scientifica a quella per la storia e la letteratura. 
www.codicedinewton.it


Dettagli prodotto Cartaceo: 7.50 euro

  • Editore ‏ : ‎ Piemme (6 aprile 2010)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 347 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8856613263
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8856613261
  • Peso articolo ‏ : ‎ 458 g
  • Dimensioni ‏ : ‎ 12.8 x 2.2 x 20 cm

Un calice col morto di Roberto Monti (Horti di Giano)

TITOLO: Un calice col morto

 AUTORE: Roberto Monti

GENERE: Giallo

DATA DI USCITA: 29/11/2021

PAGINE: 160

PREZZO:15.00

LINK PER ACQUISTARE: https://www.amazon.it/calice-col-morto-Roberto-Monti/dp/B09GJMBH3G/ref=asc_df_B09GJMBH3G/?tag=googshopit-21&linkCode=df0&hvadid=501127050840&hvpos=&hvnetw=g&hvrand=16242017465646737841&hvpone=&hvptwo=&hvqmt=&hvdev=c&hvdvcmdl=&hvlocint=&hvlocphy=20563&hvtargid=pla-1432170151438&psc=1

Galeotto fu quel vino
Roberto Monti, autore della serie “I delitti di Tap Town” torna sui nostri riflettori e si tinge di Giallo: un mistero in vigna deve essere risolto!
Un calice col morto, presentato in anteprima al Salone Internazionale del Libro di Torino, è il titolo del terzo romanzo di Roberto Monti, autore della serie “I delitti di Tap Town”, rispettivamente Blue Room Hotel e Blood Red Paint, pubblicati dalla Casa Editrice Horti di Giano. Un giallo ambientato nell’Oltrepò pavese, in un piccolo paese composto da poche anime, ma da molti dissapori tra essi camuffati dai sorrisi.

Disponibile
dal 29 ottobre 2021 sul sito dell’editore (www.hortidigiano.com), in tutti gli store online e nelle librerie.


Un calice col morto è il terzo romanzo di Roberto Monti, un
giallo rurale ambientato nell’Oltrepò pavese, in un piccolo paese
che è anche una comunità i cui abitanti si sostengono l’un l’altro
e per questo l’economia dell’intero borgo dipende da tutti.
Un’azienda vinicola è il fulcro di questa micro economia e la
festa annuale del paese è il culmine del lavoro di un anno. Ma un
omicidio rompe gli equilibri e dalle indagini del commissario
Tortoriello emerge subito un’intricata rete di dissapori fra i
compaesani. Un giallo avvincente, nello stile dell’autore che ci ha
abituati con la complessità della serie I delitti di Tap Town. Un
intreccio agreste che ruota attorno al vino, dove tutti possono
essere l’assassino e gli scheletri sono ben nascosti nell’armadio,
bisognerebbe sbirciare nel privato delle stanze di ogni abitazione.
Una storia avvincente, complessa e piena di colpi di scena che ci illustrerà le dinamiche che esistono nei piccoli centri urbani dove tutti sanno di tutti e nessuno parla, o dice quel che gli fa comodo.


Degustate questa lettura, proprio come si fa con del buon vino.
Roberto Monti nasce a Voghera ma vive a Pavia. Classe ’83, nel 2002 vince alcuni
concorsi letterari e ottiene la pubblicazione dei suoi racconti su alcune antologie. Crea l’universo narrativo La Casa di Bob, intraprendendo un viaggio che lo condurrà a far conoscenza con molti bambini nelle scuole nel ruolo di Cantastorie, dando anche vita al Blog Papà in Fasce, dove racconta la scoperta di quella che ha chiamato “Paposità”. Nel 2019 esce il suo primo romanzo noir Blue Room Hotel (Edizioni Horti di Giano), dopo il quale ha preso il via la collaborazione con la casa editrice per realizzare un graphic novel incentrato sulle atmosfere noir di Tap Town, di prossima uscita. Nel 2020 ha pubblicato Blood Red Paint.


Edizioni Horti di Giano – http://www.hortidigiano.cominfo@hortidigiano.com – @edizioni.hortidigiano

La vendetta di Marco Lentini (Horti di Giano Editore)

TITOLO: La vendetta

AUTORE:Marco Lentini

GENERE: Giallo

DATA DI USCITA: 10/12/2021

PAGINE: 254

PREZZO:15.00

LINK PER ACQUISTARE: https://www.hortidigiano.com/pubblicazioni/

La vendetta è un piatto che va servito freddo


“Il dolore, l’umiliazione provata, la vergogna, le cosce sporche, il sapore del
sangue nella bocca, quell’alito da ubriaco e poco altro.
Una cosa però non avrebbe mai dimenticato, il volto dell’uomo
che in quella notte d’estate le aveva rubato i sogni.”


La vendetta è il titolo del nuovo romanzo di Marco Lentini, ultimo arrivato tra le pubblicazioni della Casa Editrice Horti di Giano. Un giallo molto intrigato che vi catapulterà in un mondo fatto di corruzione e inganni. Disponibile dal 10 dicembre 2021 sul sito dell’editore (www.hortidigiano.com), in tutti gli store online e nelle librerie.
Il tempo nasconde, il tempo trasforma, il tempo attenua. Ma non dimentica. Così la vita dei molti personaggi diviene un intreccio convulso che si macchia di rosso, seminando orrore e paura, tra crimini e inganni. Tra il 1968 e il 2003 un groviglio di
reati legati alla malavita calabrese derubata di svariati miliardi di Lire, genera una escalation di eventi, dove “causa ed effetto” sembrano stimolarsi a vicenda, senza mostrare alcun segno di cedimento. Un corpo viene orrendamente martoriato nella
propria abitazione, un docente universitario perde tutto al gioco, intere famiglie vengono uccise brutalmente e un investigatore privato si trova coinvolto in misteriose dinamiche più grandi di lui. Sarà un semplice avvocato a dover sfidare la potente organizzazione mafiosa, ritrovandosi incastrato in una serie di intrighi dal sapore più agro che dolce, alimentando un desiderio di vendetta che, si sa, è un
piatto che va servito freddo.
Un testo dalle mille sfaccettature, che dimostra quanto la realtà non sia semplice e lineare ma piuttosto controversa e imprevedibile. Un groviglio di eventi, dai quali non si può capire cosa abbia generato cosa, solo una è la certezza: la vendetta.


Marco Lentini, lo pseudonimo dietro cui si cela l’autore, è nato a Mantova nel febbraio del 1960.
Nel 2010 esce il suo primo romanzo “Io…l’Assassino” pubblicato con la Giraldi Editore. Nel 2013 esce il suo secondo romanzo “Il mio nome è Giovanni” sempre con la Giraldi Editore.

Fino a prova contraria di Lisa Scott (Sperling & Kupfer)

Poteva essere una giornata tranquilla. In fin dei conti che cosa aveva da temere una come lei, giovane avvocatessa in prima linea, nota per dar filo da torcere a colleghi e poliziotti? Era convinta di aver tutto sotto controllo, Benedetta Rosato della Bennie, abituata a muoversi con la stessa sicurezza nei tribunali, nelle strade malfamate di Filadelfia e nei file dei computer suoi e degli altri. Ma la notizia che Mark Biscardi, suo socio ed ex amante, è stato trovato ucciso con un paio di forbici piantato nella schiena è una doccia gelata. Non solo: Bennie si ritrova nella parte di indiziata principale. Sicuramente qualcuno sta cercando di incastrarla, sfruttando l’assenza di un alibi e la presenza di un movente grosso come una casa.

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro:”Fino A Prova Contraria” di Lisa Scott, un giallo carino, forse un po’ datato dato che è stato scritto negli anni 90.

Era convinta di aver tutto sotto controllo, Benedetta Rosato della Bennie, abituata a muoversi con la stessa sicurezza nei tribunali, nelle strade malfamate di Filadelfia e nei file dei computer suoi e degli altri. Ma la notizia che Mark Biscardi, suo socio ed ex amante, è stato trovato ucciso con un paio di forbici piantato nella schiena è una doccia gelata. Bennie si ritrova nella parte di indiziata principale. Sicuramente qualcuno sta cercando di incastrarla, sfruttando l’assenza di un alibi e la presenza di un movente grosso come una casa.

Il libro è ben impostato, scorrevole ed intrigante. La storia è appassionante e i personaggi sono suggestivi e reali. Un giallo davvero carino, semplice ma non banale, da leggere! Interessante il metodo di indagine, non sofisticato come al giorno d’oggi.

STELLE ⭐️⭐️⭐️⭐️


Dettagli prodotto Cartaceo: 13.90 euro

  • Editore ‏ : ‎ Sperling & Kupfer (1 ottobre 1999)
  • Lingua ‏ : ‎ Italiano
  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 312 pagine
  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8820028964
  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8820028961
  • Peso articolo ‏ : ‎ 470 g

Amen – La seconda indagine del commissario Luciani di Alessandro Naro

AUTORE: Alessandro Naro

TITOLO: Amen – La seconda indagine del commissario Luciani

PREZZO: 0,99

PAGINE: 199

TRAMA:

Gennaio 2020 Il vicequestore Flavio Luciani è alla sua seconda indagine a Torino. Questa volta dovrà smantellare un traffico di esseri umani che si muovono nell’ombra ai margini della città. Una denuncia di scomparsa, un bambino morto e una futura mamma coraggiosa che scopre il vaso di Pandora dell’omertà. Luciani con i suoi tic, gli occhiali scuri e la sua pipa, insieme a Ciravegna, Fenu, Di Pilla e Mallia riuscirà a trovare la chiave di volta del caso. Come per la prima indagine anche questa volta Luciani risolverà il caso in pochi giorni.

Il giglio nero(vol.1) di Roberta Puglielli (ode edizioni)

Titolo: Il giglio nero(vol.1)

Autore: Roberta Puglielli

Editore: ode edizioni

Genere: investigativo, gialli e thriller

Pov: 3° persona

Prezzo ebook: € 2.99

Prezzo cartaceo: € 12.99

Data pubblicazione: 20 ottobre

Pagine: 250

Serie: dilogia

Autoconclusivo: no

Sinossi: Stafford Graves è un affermato investigatore che ha rinunciato alla sfera privata pur di raggiungere i successi professionali.

Megan Black è una donna forte e determinata, ma con una vita già segnata dalla follia umana.

“Due gocce d’acqua nel fango della vita” sono le parole che Megan rivolge al freddo Stafford durante uno dei loro molteplici casi.

In una Londra cupa e indifferente una grande storia di umanità e amore.

Estratto: Le tue cicatrici sono la tua storia. Portale con orgoglio e non ti vergognare di loro perché sei molto più di questo e non ti rendi conto di quanto tu sia speciale

Biografia: Roberta è nata a Milano dove frequenta il Liceo Statale d’Arte Nanni Valentini di Monza e si diploma in Arte Applicata Sperimentale. Lavora e studia fino al 1994 quando si trasferisce a Pescara. Ha collaborato come libera professionista presso diverse case editrici e in particolare alla Giorgio Mondadori in veste di grafica pubblicitaria. Racconta di se stessa che quando scrive non smetterebbe mai di accarezzare la tastiera e quando danza non vorrebbe mai togliere le scarpe da ballo.

Accanita lettrice, si avvicina alla scrittura solo di recente, entrando nella comunità di Wattpad e con la sua opera, Il Giglio Nero, vince il contest WattpadAdvisorAwards 2018 per la Miglior Trama, il premio Pulitzer 2018 come Miglior Antagonista e si aggiudica il terzo posto nel contest Nuovi Talenti 2019. Con il sequel del Giglio Nero, Le Leggende di Londra, vince i Wattys 2019.

Nero catrame di Carola Cestari (Dragonfly Edizioni)

Piove spesso a Vancouver, città nella quale vive e lavora Anna, giovane e
tormentata poliziotta che deve affrontare un complicato caso che coinvolge
alcune persone scomparse: giovani donne apparentemente senza relazione fra
loro, svanite in un breve lasso di tempo, senza lasciare tracce o messaggi.
Dedica ogni sforzo al tentativo di ritrovarle, mentre alcuni complicati eventi familiari
ed enigmatici sogni notturni contribuiscono a mettere a dura prova il suo fragile
equilibrio, in un continuo intreccio tra vita personale e professionale, evocando
demoni del passato che sembravano sopiti.
Anna non può arrendersi: solo lei le può ritrovare, immedesimandosi nelle loro vite
sentimentalmente complicate, con il peso di conflitti mai risolti sulle spalle.
Esattamente come lei.
Il caso diviene giorno dopo giorno sempre più intricato, portandola a dubitare di
trovare una soluzione. Ma indossare i panni delle vittime è la sua forza; prevedere
azioni e conseguenze, la sua abilità.

Biografia Carola Cestari

Carola Cestari nasce a Milano, città che lascia per trasferirsi prima a Treviso e in seguito, a Padova, dove si laurea in Statistica Economica. Durante l’università trascorre un anno a Glasgow, in Scozia. Consegue poi un Master in Intercultural Competence and Management all’Università di Verona. Per lavoro si trasferisce per tre anni a Torino e dal 2007 vive a Milano con la famiglia. Viaggia spesso, per lavoro e per passione. Ha iniziato a scrivere racconti e storie brevi nel 2018: da allora è stata premiata in più di quaranta concorsi letterari.

Nel 2021 è stato pubblicato il primo romanzo poliziesco “Nero Catrame” con la casa editrice Dragonfly Edizioni.

Ama i gatti e gli orti sui balconi.

Racconti premiati e pubblicati in Antologie di Autori Vari:

Baco da seta – 3° classificato “Premio Letterario Emozioni 2018” – Edizioni Eterna

Baco da seta – Menzione d’onore “Trofeo Penna d’Autore” Edizioni Penna d’Autore

L’angelo – Menzione d’onore – “Premio letterario Emozioni 2019” Edizioni Eterna

Il regalo – Finalista “Parole sotto l’albero 2019” Tra le Righe

Legami familiari – 4° classificato “Antologia dei racconti vincitori del Premio letterario Città di Melegnano 2019”

Il mondo di fuori – Finalista “Scriviamo per conoscerci” Concorso letterario Laveno E-venti

Un temporale in arrivo – Menzione di merito, Antologia AA.VV. “Tu, il mio tutto” – Edizioni Apollo

Un temporale in arrivo – 3° classificato “Premio letterario Emozioni 2020” Tra le Righe

In fondo – Premio Donatori “Concorso letterario nazionale Ostia 2020: 500 parole” Edizioni Spazi all’Arte

Indovina chi viene a pranzo – Finalista “Garfagnana in giallo”

Natale a sorpresa – Finalista “Parole sotto l’albero 2020”

Femmina bastarda – 1° classificato “Concorso Dragonfly Edizioni 2020”

Venti – Finalista “L’Isola degli orrori” Apollo Edizioni

Sudore e salite – Finalista “A mio padre” Apollo Edizioni

Il percorso sbagliato – Menzione di merito “Il rumore del silenzio” Antologia del Concorso Nazionale Letterario “Artisti” per Peppino Impastato, Sapendo Leggendo edizioni

Gli occhi del cuore – Premio Emozioni “Natale tra le righe 2018”

Cuore pallido – Menzione d’onore, “Premio letterario internazionale – A.A.V.V. Penne d’oro della Letteratura Italiana 2020

Nemici – 1° classificato “Premio Encyclopaedia” Antologia del concorso, Dragonfly Edizioni

La scatola – finalista “Premio Marguerite Yourcenar 2021” Antologia del concorso.

Racconti pubblicati su Riviste on line:

L’ultimo vagone – El Ghibli

Morfeo – El Ghibli

In viaggio verso il mare – El Ghibli

Baco da seta – Fili d’aquilone n. 55

Fratello vento – Fili d’aquilone n. 56

Finché amicizia non ci separi – Fili d’aquilone n. 58

Ulteriori racconti premiati:

La scatola – Finalista “Premio letterario Laveno E-venti”

Il Condominio (Raccolta di racconti) – 2° classificato “I° Premio letterario Edizioni Kanaga International”

L’ultimo vagone – 1° classificato ex aequo “Premio letterario Ada Negri Arcore”

L’ultimo vagone – 2° classificato ex aequo “Festival Internazionale Venezia”

In viaggio verso il mare – Finalista Cumani Quasimodo 2019

In viaggio verso il mare – Diploma di merito “Premio letterario Il picchio San Giuliano”

Western Motel – 1° classificato “Premio Mario Berrino”

Western Motel -2° classificato “Premio letterario Ti meriti un amore”

Western Motel – Finalista “Premio Emozioni”

D’amore, d’amicizia e di disastri vari – Finalista “Premio letterario Divina Follia”

D’amore, d’amicizia e di disastri vari – Finalista “Premio letterario Filo d’Arianna”

L’alfabeto nascosto – 2° classificato “Alda Merini

L’alfabeto nascosto – Menzione di merito “Dimensione Autore Club dei 100”

Pozzanghere e sale- Finalista “Premio Marguerite Yourcenar” Il Club degli Autori

A notte fonda – 1° classificato “Premio letterario Panta Rei”

Le scalette vecchie di Feltre – Finalista “Premio Levada Onigo”

Una vita sussurrata – 2° classificato “Premio Arcobaleno “

Una vita sussurrata – Premio Giuria “Premio letterario I fiori sull’acqua”

Passeggiata autunnale – Finalista “Premio letterario Beggi”

Orizzonti metropolitani – 3° classificato “Premio Letterario Althedame”

Il mondo di fuori – 3° classificato “Premio Letterario Indimenticabili di Baiano”

Nero Catrame – Menzione di merito “Premio letterario Jacques Prevert”

Paguri – Finalista, 4° ex aequo “Premio letterario Cumani Quasimodo 2020”

Paguri – Menzione di merito “Premio Letterario Tre Ville Clementina Borghi”

L’amore addosso – 1° classificato “Premio letterario Adotta l’orso”

Memorie dell’armadio – 1° classificato “Premio letterario ANPI”

Le chiavi del paradiso – Menzione di merito “Premio letterario Milano Metropoli”

Baci, libri e qualche cadavere di Maria Letizia Musu

Alessandra ha deciso di lasciare Leonardo, il rapporto è entrato in un fase di stanca e lei crede sia arrivato il momento di prendersi una pausa. Mentre fa una ricerca su Google con lo scopo di trovare le frasi giuste per spezzargli il cuore, legge per caso nella pagina dei morti che è passato a miglior vita Pierugo Casti, il vecchio librario di Ossilo, paese dove lei ha trascorso molte estati della sua fanciullezza.

Decide così, di punto in bianco, di partire per quel paesino di mille anime e le ragioni sono quattro. La prima è la convinzione che il vecchio librario sia morto da tempo e che dunque la datazione della sua morte sia decisamente antecedente; la seconda è perché vuole rincontrare Luca, il suo primo amore, ‘quello bello e selvaggio, dal sorriso irresistibile e l’aria da pirata dei sette mari’; la terza è perché un’inaspettata telefonata la informa di esser stata nominata nel testamento dell’uomo; la quarta è perché, così, ha una scusa per stare lontana da Leo senza far ricorso a Google.

Ma Ossilo non è più il paesino silente che ricorda e ben presto la sua vita verrà stravolta da uomini misteriosi, omicidi e pallottole volanti.

‘Baci, libri e qualche cadavere’ è una commedia romantica, dove nessuno è come sembra e tutti sono sospettati.

Anche lei.

Prezzo 0,99 € (attualmente)

Genere: Umoristico/Rosa/Thriller

Pagine: 280

Serie: Autoconclusivo

Maria Letizia Musu è nata a Cagliari il 12 febbraio del 1966, attualmente risiede a Quartu Sant’Elena con la sua famiglia. Insegna da più di 25 anni Lettere in una scuola media della sua città.

Dopo alcuni anni di esperienza con una piccola CE, ormai da tempo si affida al self publishing.

Ha all’attivo 16 pubblicazioni, tra romanzi e racconti.

Romanzi.

Storici/Fantasy: Nemici (I Giorni dell’Odio, I Giorni della Vendetta, I Giorni della Giustizia, I Giorni della Tempesta); Burgos (I Quattro Regni, La Foresta Stregata, L’Ultima battaglia)

Humor: Non mettetemi fretta

Rosa/Humor/Giallo: Grazie Per la Bruttissima esperienza, Appuntamento al buio

Lavori brevi.

Narrativa: Aspettando il Principe Azzurro (se non fosse per la calzamaglia aderente); Ci amiamo da morire (ma non è detto che sia una buona notizia); Prof, posso andare in bagno?; Prof, posso chiamare a casa?; Gigi Riva non si tocca; Dettagli rilevanti.

Blackwaterfall Città Fantasma di Jack Tombstone

Una telefonata inaspettata aveva cambiato la vita di Joy e di sua madre facendole trasferire a Blackwaterfall, una cittadina situata nel Main che, nonostante apparisse calorosa e accogliente, si rivelò tutt’altro. Joy credette di essere diventata pazza come la nonna Katlyn, morta in un istituto d’igiene mentale. La sua unica speranza di scoprire cosa la stava tormentando era la sua nuova amica Evelyn, una giovane emarginata dal resto della classe. L’ombra oscura che terrorizzava le notti di Joy era solo l’inizio della sequela di avvenimenti terrificanti che costellavano le sue giornate. Quando la ragazza era venuta a sapere che Evelyn era morta oltre due decenni prima, il mondo le era crollato addosso. Nemmeno il suo amico d’infanzia Tom, che era venuto a trovarla, riusciva a crederle. Joy era più sola che mai, tuttavia le vicende erano così impetuose da essere vissute persino da lui, scoprendo così una terribile verità che riguardava l’intera città. E non solo la città poiché le origini di Joy radicavano a Blackwaterfall e il suo destino era stato designato dai fantasmi del passato.

Recensione

Oggi voglio parlarvi di un libro per ragazzi, intitolato “Blackwaterfall Città Fantasma” di Jack Tombstore.

Mi è piaciuta particolarmente la copertina: molto colorata e rappresentativa. Non sono un’amante del genere horror, questo libro però mi ha incuriosito dalle prime pagine. È racconto scritto per un pubblico giovane. È una lettura scorrevole, piacevole e con tanti colpi di scena.

Joy è costretta a trasferirsi in un’altra città, sua madre ha perso il lavoro di insegnante, il padre è morto tragicamente in un incidente stradale. Una telefonata inaspettata ha cambiato la vita di Joy e di sua madre facendole trasferire a Blackwaterfall, una cittadina situata nel Main che, nonostante apparisse calorosa e accogliente, si rivela tutt’altro. Succedono tante stranezze, la giovane Joy si convince di essere pazza, proprio come la sua povera nonna, morta in manicomio. Solo con l’aiuto del suo migliore amico Tom, Joy riuscirà a scoprire la verità di questa spaventosa città.

Un bel racconto, divertente e pauroso! Lo consiglio!

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️

Jack Tombstone

Jack Tombstone, conosciuto come attore nel parco divertimento di Movieland, nasce a Matera il giorno di Halloween nel 1985. Fin da piccolo ha sempre mostrato una certa destrezza verso i racconti horror, iniziando con spaventare amici e parenti e finendo per impressionare insegnanti ed esperti del settore. A sedici anni si è trasferito a Vicenza accantonando la scrittura ma portando con sé sempre il suo spirito tenebroso, fino a quando una luce entrò nel suo mondo buio e così ha ripreso in mano la sua cara penna dall’inchiostro nero, per deliziarci con i suoi scritti e spaventarci con i suoi racconti. 


Dettagli prodotto Cartaceo: 16.90

  • Peso articolo : 225 g
  • Copertina flessibile : 196 pagine
  • ISBN-10 : 8831690353
  • ISBN-13 : 978-8831690355
  • Editore : Youcanprint (14 agosto 2020)
  • Lingua: : Italiano

Dettagli prodotto Ebook: 2.99 euro

  • Dimensioni file : 1124 KB
  • Lunghezza stampa : 78 pagine
  • Word Wise : Non abilitato
  • ASIN : B08H2K46VJ
  • Lingua: : Italiano
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato

Porcellana di Maria Enea (0111edizioni)

Finalista al Premio “1 Giallo x 1.000” III edizione
All’inizio del Settecento, la porcellana cinese è ambita da nobili e famiglie regnanti; ma la sua formula è protetta dal segreto di stato da parte della Cina e vani sono tutti i tentativi per riprodurla. Un alchimista tedesco, Bottger, viene arrestato a Dresda e condotto al palazzo reale dal re di Sassonia, convinto che egli possa scoprirne la formula. Nel suo lavoro viene supportato dall’amico fisico Von Tschirnhaus. Tuttavia la ricerca rimane infruttuosa finché per caso i due non s’imbattono nella vicenda di una misteriosa donna alchimista, Osmolinda, originaria delle Fiandre , morta più di un secolo prima . Osmolinda, bella, colta, intelligente, amante del sapere, innamorata dell’Arte Regia, a suo agio nell’Officina alchemica, sarà la protagonista di una intensa e dolorosa storia d’amore…

RECENSIONE

Oggi voglio parlarvi del libro “Porcellana” di Maria Enea. Un romanzo meraviglioso che non deluderà il lettore. La trama storica è affascinante e ricca di colpi di scena.

Nel 1700 un famoso alchimista di nome Bottger viene incarcerato dal Principe di Sassonia; per ottenere la libertà, egli dovrà riuscire a fabbricare la porcellana. Con aiuto del suo fidato amico Von Tschirnhaus, Bottger cercherà in tutti i modi di scoprire la formula “magica” per ricreare questa particolare ceramica. Tuttavia, la ricerca sarà infruttuosa finché i due non si imbatteranno in Osmolinda, vissuta quasi cent’anni prima.

Osmolinda era la figlia di un noto medico e alchimista. Già da bambina studiava assieme al padre l’arte alchemica. All’età di sedici anni conosce Andreas Liberavius e si innamora perdutamente. Purtroppo, l’amore durerà poco e Osmolinda deciderà di concentrarsi solo sul lavoro. Alla fine, la bella ragazza riuscirà a scoprire la vera essenza alchemica.

In questo romanzo, Maria Enea riesce a semplificare un argomento difficile, con parole facili, spiega nozioni basilari dell’alchimia. “Porcellana” è una storia originale che consiglio assolutamente.

Stelle ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Maria Enea

Maria Enea è nata a Palermo ed è laureata in lettere classiche. Sposata e madre di due figli, insegna italiano e latino in un grande liceo palermitano. Appassionata di letteratura, arte, musica e spettacolo, è sostenitrice attiva dei diritti delle donne. Ecologista convinta, amante della natura e ciclista per diletto, è persuasa che ognuno debba fare la propria parte per salvare il mondo. Compone da sempre versi e opere in prosa. Ha pubblicato per Antipodes la silloge poetica “Sale e cioccolato”. E’ nella rosa dei finalisti al concorso 1 Giallo x 1000 indetto da Zerounoundici edizioni con il thriller storico “Porcellana.”


Dettagli prodotto Cartaceo: 15.50 euro

  • Peso articolo : 300 g
  • Copertina flessibile : 230 pagine
  • ISBN-10 : 8893704005
  • ISBN-13 : 978-8893704007
  • Editore : 0111edizioni; 1° edizione (30 giugno 2020)
  • Lingua: : Italiano

Dettagli prodotto Ebook: 2.72 euro

  • Dimensioni file : 938 KB
  • Lunghezza stampa : 285 pagine
  • Word Wise : Non abilitato
  • Editore : 0111 Edizioni (30 giugno 2020)
  • ASIN : B08BWKH1CK
  • Miglioramenti tipografici : Abilitato
  • Da testo a voce : Abilitato
  • Lingua: : Italiano